DR. CONTI. MEDICO E NAZISTA.

Il medico di origine ticinese Leonardo Conti,

diventato durante il III Reich Reichsgesundheitsführer e generale di brigata delle SS, era un convinto sostenitore delle teorie razziali propagandate dal nazionalsocialismo.

Nella sua funzione di responsabile della sanità si è reso corresponsabile del programma di eutanasia forzata dei pazienti psichiatrici e ha approvato gli esperimenti medici sui prigionieri dei campi di concentramento. Arrestato dagli alleati al termine del conflitto, si è suicidato nel carcere di Norimberga.

A sessant’anni di distanza, testimoni e sopravvissuti ricordano uno dei più oscuri capitoli della storia europea. Una rievocazione che tocca temi molto attuali, come le pericolose tentazioni dell’ingegneria genetica e l’eutanasia.

60’ - HD - 2008

Regia: Michele Andreoli

Riprese e montaggio: Alberto Meroni

Produzione:

Mediaproject sagl,

RSI Radiotelevisione svizzera

official web site